Cartucce compatibili, come funzionano

Tutto ciò che c’è da sapere sulle cartucce compatibili: affidabilità, prestazioni, durata.

Cartucce compatibili, conosciamole meglio

Utilizzare bene il proprio budget è un passo fondamentale verso la quadratura del cerchio, soprattutto negli ultimi tempi, sia per quel che riguarda il bilancio familiare che per quello aziendale.
Le scelte vanno quindi ponderate e devono essere prese in base a fatti e non promesse. Un risparmio iniziale potrebbe far propendere verso una soluzione che non può mantenere promesse di affidabilità e prestazioni: è questo il caso delle cartucce compatibili o rigenerate.

Le cartucce compatibili non sono affidabili come le cartucce HP[1]. Se al risparmio iniziale aggiungiamo la sostituzione della cartuccia compatibile dopo pochi utilizzi o addirittura immediata, il dover ristampare le pagine e i costi di manutenzione per la stampante danneggiata dall’utilizzo di toner non originali, possiamo renderci conto di come il gioco non valga la candela.

Accompagniamo queste affermazioni con dei numeri frutto di studi e ricerche:

  • Il 48% degli utenti di stampanti HP LaserJet che ha utilizzato cartucce compatibili o toner rigenerati ha dovuto affrontare problemi di vario genere[2].
  • Il 18% degli utenti di cartucce non originali ha riscontrato interruzioni d‘esercizio delle stampanti in conseguenza di problemi delle cartucce[2].
  • Il 28% delle cartucce compatibili testate era inutilizzabile fin da subito o si è esaurito prima del tempo[3].
  • I tecnici delle stampanti hanno il triplo delle probabilità di interventi di assistenza sulle stampanti che hanno stampato con toner non originali o rigenerati[4].

È importante inoltre capire come l’utilizzo di cartucce compatibili possa influenzare negativamente la vita della stampante:

  • Il 16% degli utenti di cartucce toner non originali HP riscontra cartucce guaste, che perdono o che esauriscono prematuramente il toner. A questo si aggiungono stampanti danneggiate che richiedono pulizia e riparazione[2].
    • Oltre 3 tecnici su 4 hanno affermato che l‘uso di cartucce compatibili nelle stampanti HP LaserJet riduce la durata della stampante[4].
  • Più del 60% dei tecnici ha dichiarato di sostituire con maggiore frequenza il kit di manutenzione e altri ricambi sulle stampanti HP LaserJet quando vengono usate cartucce compatibili o rigenerate[4].

Veniamo poi al fine ultimo: la stampa  di un nostro documento, una nostra fotografia, un nostro lavoro o del ricordo di un momento.
Una pagina stampata con una cartuccia compatibile è uguale alla stessa stampata con una cartuccia HP originale?

Anche qui a rispondere sono i numeri:

  • Il 47% degli utenti di compatibili riscontra un problema con la qualità di stampa, inclusa una cattiva qualità dovuta a macchie, striature o puntini[2].
  • Il 78% delle cartucce compatibili testate ha richiesto almeno uno o più interventi dell‘utente a causa della scarsa qualità di stampa[5].
  • Più del 40% delle pagine esaminate, stampate con le cartucce non originali, è risultato di scarsa qualità o inutilizzabile[3].
  • Il test di cartucce a colori non originali ha prodotto colori non precisi se confrontati con quelli ottenuti dalle cartucce HP LaserJet[5].

Tenendo in considerazione le cartucce difettose e la ristampa, le cartucce compatibili possono costare fino al doppio[1].

Quasi la metà delle pagine esaminate stampate con le cartucce compatibili è risultato di utilizzo limitato o nullo per fini professionali. Le cartucce HP LaserJet originali testate hanno invece prodotto pagine accettabili per tutti gli usi nel 95% dei casi[3]. HP aderisce agli standard ISO/IEC 19752 e 19798 del settore per la misurazione della resa in termini di pagine: per questo le dichiarazioni sopraindicate sono attendibili.

L’impatto delle cartucce HP e di quelle compatibili sull’ambiente

Da un po’ di tempo ci si trova ad ascoltare quella che in realtà è una delle più grandi bugie degli ultimi anni:

“Le cartucce rigenerate hanno un impatto ambientale minore e sono eco-friendly”. Purtroppo questa affermazione prende il via da considerazioni fallate già in partenza. Cominciamo dallo specificare che una cartuccia rigenerata non è una cartuccia riciclata, si tratta di due cose ben diverse.

Il riciclo è una procedura atta al recupero e riutilizzo di materiali di scarto e di rifiuto. Se una “cartuccia” viene riciclata vuol dire che la plastica, ripulita, viene riutilizzata per altro. La rigenerazione delle cartucce è, invece,  una pratica adoperata da aziende specializzate che “riempiono” nuovamente la cartuccia per rivenderla all’utente finale.  Si tratta, come evidente, di due azioni ben diverse tra loro ma che a volte creano confusione nel cliente, instillando l’idea che “rigenerato” voglia dire “riciclato”: non è così!

Uno studio ELCA (Analisi ambientale del ciclo di vita) ha dimostrato che le cartucce rigenerate e quelle compatibili hanno un impatto ambientale uguale o superiore rispetto alle cartucce toner HP originali. Già questo dovrebbe bastare a fare di una cartuccia originale HP una scelta “green”[6].

Inoltre è bene specificare che, in ambito cartucce rigenerate, restituire una cartuccia esaurita ad un’azienda che la “rigeneri” non ci
assicura che queste non vengano smaltite in discarica.
I dati raccolti forniscono un quadro della situazione piuttosto eloquente:

Articolo 2

  • Quasi un quinto delle cartucce di toner raccolte da aziende dedite alla rigenerazione non può essere effettivamente rigenerato. Ed il 20% di queste cartucce finisce purtroppo in discarica, considerato che queste aziende non possiedono ambienti e procedure adatti allo smaltimento[7].
  • Mediamente quasi la metà delle pagine b/n e a colori prodotte da cartucce compatibili o rigenerate è di qualità talmente bassa da risultare inutilizzabile[3]; questo comporta un notevole spreco di carta.

 

Appare quindi evidente come le cartucce rigenerate possano avere un impatto ambientale ben più alto rispetto alle cartucce originali HP.

Inchiostro originale significa: stampa di qualità e meno carta consumata[6]. Inoltre è da tenere ben presente che nessuna cartuccia originale HP restituita tramite HP Planet Partners viene smaltita in una discarica [8].

Il programma di riciclo HP Planet Partners consente di riciclare in modo responsabile apparecchiature informatiche e materiali di consumo per stampanti ormai obsoleti. Parliamo di un riciclo gratuito di cartucce per stampanti LaserJet e a getto d’inchiostro HP oltreché di apparecchiature informatiche HP e di striscioni e/o materiale di comunicazione HP di grande formato.

La tecnologia HP: unica e impossibile da riprodurre fedelmente

Gli stimoli provenienti da tv, internet o da informazioni distorte ci portano spesso a credere che qualsiasi tecnologia sia riproducibile mantenendo inalterata la qualità. All’idea di risparmio si piegano così specifiche tecniche e composti chimici che hanno nell’unicità e nell’inalterabilità le loro certezze.

Spazziamo via i dubbi: i toner e gli inchiostri HP non sono riproducibili. Quando parliamo di non-riproducibilità non ci riferiamo ovviamente agli aspetti legali ma a quelli tecnici. Le cartucce e gli inchiostri HP, che sono progettati per rendere al meglio sulle macchine HP, sono paragonabili ad abiti di alta sartoria cuciti su misura. I produttori delle cartucce alternative non hanno le conoscenze né le tecnologie per riprodurre fedelmente un prodotto originale HP. Specifiche quali la velocità del dispositivo di stampa, le dimensioni, la modalità di ricarica, le proprietà tecniche dei fusori, le temperature di utilizzo e la carta preferita sono appannaggio unicamente degli esperti HP, che formulano ogni inchiostro in maniera non replicabile. La qualità di tale progettazione è testimoniata da test eseguiti da HP e da società terze.

Replicare esattamente una cartuccia HP è impossibile e ciò è confermato da SpencerLab, che ci fornisce dati inequivocabili[3]:

  • il 28% delle cartucce non originali HP testate risulta inutilizzabile appena installate o lo diventano dopo poco tempo;
  • più del 40% delle pagine testate è risultato di qualità scarsa o nulla sia per fini professionali che privati;
  • le cartucce compatibili o rigenerate a colori hanno restituito, al momento della stampa, colori non precisi se confrontati con quelli ottenuti tramite materiali di consumo originali HP[5].

 

Note
1 Calcoli di HP basati su studi di affidabilità SpencerLab 2014 per il colore e 2013 per la monocromia, relativi a Europa, Medio Oriente e Africa, entrambi commissionati da HP. Lo studio sul colore ha confrontato la stampante HP LaserJet Enterprise 500 a colori M551, cartucce CE400A-X/01A/02A/03A e lo studio sulla monocromia ha messo a confronto le stampanti HP LaserJet P2035 e P1102, cartucce 05A e 85A. Per maggiori dettagli, consultare spencerlab.com/reports/HP-CLR-Reliability-EMEA-2014.pdf e spencerlab.com/reports/HP-Reliability-EMEA-2013.pdf. Il calcolo comprende carta, cartuccia di ricambio e manodopera per le ristampe. L‘uso delle pagine a colori e monocromatiche presume un utilizzo al 33% esterno, al 33% interno e al 33% individuale. Il costo della manodopera è stato ricavato dal Global Pay Study 2014 di Mercer. Il prezzo di acquisto per le cartucce HP a colori è di €153 per K, €165 per CYM e il prezzo per un prodotto non originale HP è inferiore del 53%. Il prezzo per una cartuccia monocromatica HP è di €135, inferiore del 53% rispetto a una cartuccia non originale HP. I prezzi, i costi e i risparmi effettivi possono variare.
2 Studio condotto nel 2015 da Photizo Group per conto di HP. Risultati basati su un totale di 1.003 utenti di cartucce monocromatiche HP e 1.026 utenti di cartucce a colori HP LaserJet che hanno usato sia cartucce originali HP sia cartucce toner non originali HP. I risultati si basano su una media ponderata di ricerche relative alle cartucce monocromatiche e a colori. Lo studio è stato condotto in Germania, Francia, Italia, Polonia, Rus sia, Turchia e Regno Unito. Per i dettagli, consultare photizogroup.com/emea-customer-study.pdf.
3 Studi di affidabilità SpencerLab 2014 per il colore e 2013 per la monocromia, relativi ad Europa, Medio Oriente ed Africa, entrambi commissionati da HP. Lo studio sul colore ha messo a confronto cartucce a colori originali HP LaserJet con cartucce di altre 5 marche non originali HP e compatibili con le stampanti a colori HP LaserJet Enterprise 500, cartucce M551, CE400A/X, CE401/02/03A. Per i dettagli, consultare: spencerlab.com/reports/HP-CLR-Reliability-EMEA-2014.pdf. Lo studio sulla monocromia ha messo a confronto cartucce LaserJet HP originali con 10 marchi di cartucce toner non HP per le stampanti HP LaserJet P2035 e P1102, cartucce HP 05A e 85A. Per i dettagli, consultare spencerlab.com/reports/HP-Reliability-EMEA-2013.pdf.
4 Studio Market Strategies International 2014 commissionato da HP. Risultati basati su 206 sondaggi di partner HP ServiceOne con almeno 6 mesi di esperienza nell‘assistenza a stampanti HP monocromatiche e LaserJet a colori con cartucce di toner originali HP e non originali HP installate, acquisita entro i 12 mesi precedenti la ricerca. Lo studio è stato condotto in 26 nazioni: UK, IE, FR, DE, IT, LU, AT, CH, BE, PT, ES, SE, RU, UA, PL, HU, CZ, HR, RO, ZA, SA, AE, EG, MA, QA e TR. Per i dettagli, consultare marketstrategies.com/hp/emeaSOPstudy.pdf.
5 Studio del 2014 di SpencerLab sull‘affidabilità dei colori, commissionato da HP, che ha messo a confronto cartucce a colori HP LaserJet originali con 6 marche di cartucce non originali HP (da rigeneratori e compatibili) commercializzate in Europa, Medio Oriente e Africa per la stampante HP LaserJet Enterprise 500 a colori M551, cartucce CE400A/X, CE401A/02A/03A. Per i dettagli, consultare: spencerlab.com/reports/HP-CLR-Reliability-EMEA-2014.pdf.
6 Lo studio LCA, condotto nel 2014 da Four Elements Consulting per conto di HP, ha messo a confronto le cartucce di toner monocromatiche Originali HP 05A e 85A con un campione di alternative rigenerate, valutando otto parametri di impatto ambientale. Per i dettagli, si veda: hp.com/go/EMEA-LJLCA. Lo studio LCA utilizza uno studio di affidabilità SpencerLab del 2013, commissionato da HP, che mette a confronto le cartucce di toner Originali HP con 5 marchi di cartucce rigenerate disponibili in Europa, Medio Oriente e Africa. Per i dettagli, consulta spencerlab.com/reports/HP-Reliability-EMEA-RM-2013.pdf.
7 InfoTrends, studio Western Europe Supplies Recycling 2014, commissionato da HP. I risultati sono basati sulla media delle interviste effettuate a 12 aziende e intermediari specializzati nella rigenerazione. Per i dettagli si veda: hp.com/go/EMEA-2014InfoTrends.
8 La disponibilità del programma può variare. Il programma HP Planet Partners per la restituzione e il riciclo delle cartucce originali HP è attualmente disponibile in oltre 50 paesi e aree geografiche in Asia, Europa e America. Per ulteriori informazioni, visitare hp.com/recycle.